progetti

I miei primi progetti sono la stesura della Scienza della Conoscenza ed Elen (l’encicplopedia delle conoscenze). Questi progetti nascono dal bisogno di esprimere un’idea, un pensiero, dei “pensieri”. Questi pensieri insieme ai vostri creeranno una corporazione fatta non di persone ma fatta di idee e definizioni. La Scienza della Conoscenza studierà la Conoscenza in tutti i suoi aspetti e sotto nuovi punti di vista mentre Elen raggrupperà tutte le Conoscenze sotto forma di definizioni o pensieri in una, speriamo, lunga lista in cui chiunquè potrà ricercare una conoscenza specifica e provare quindi ad arricchire la persona stessa che ci leggerà. La mia speranza è che un giorno una persona possa usare la Scienza della conoscenza ed Elen come strumento di paragone, come strumento di misura, come strumento di curiosità e come strumento di affidabilità. Le persone dovranno trovare nella Scienza e nelle definizioni di conoscenze, delle “Verità“, che potranno essere usate anche come strumento di giudizio. Questi due primi progetti sono perciò delle rivoluzioni che ci daranno nuovo modi e nuove prospettive per osservare e studiare la conoscenza.

Questo sito quindi ha il compito di divulgare idee e riflessioni, di dare, ripeto,  delle definizioni nuove, ricordando che abbiamo gia definizioni sulla teoria della conoscenza come Epistemologia e Gnoseologia che essendo datate potrebbero aver bisogno di una rispolverata e un adattamento all’era del WEB 3, dell’industria 4.0 e all’infinita distorsione che la sete di conoscenza, che puo essere appagata da 20 anni grazie alle fonti infinite e consultabil, ha portato del concetto stesso di conoscenza. Quindi non esistendo ancora una definizione di Scienza della Conoscenza l’obiettivo è coniarla e di creare un’insieme di definizioni di cosa puo essere e significare la conoscenza specifica di un qualcosa, come la si puù ottenere, quale è il grado di conoscenza minima per avere padronanza, quale conoscenza è piu impattante “anche e soprattutto ai fini divilgativi” e, infine, la conoscenza massima che si può ambire.

Verranno perciò raccolti i vostri pensieri, messaggi o vostre definizioni personali riguardo cos’è la conoscenza di un determinato argomento, di un determinato campo, di una materia, di una qualsiasi cosa materiale o immateriale e di cosa bisogna possedere per dire di avere conoscenza soddisfacente su un argomento e quale conoscenza secondo voi ha la meglio di su un’altra o è più indispensbile in base al filo logico della Scienza della Conoscenza che troverete all’apposita pagina.

premesse

Facciamo attenzione al fatto che una qualsiasi cosa la si puo conoscere in modo soddisfacente per me se si hanno almeno due Conoscenze Primarie verso quella cosa, due conoscenze che sono complementari per ottenere una Conoscenza Soddisfacente della cosa, due conoscenze che formano due facce della stessa medaglia, Conoscenza Teorica e Conoscenza Emotiva. Se pensiamo per esempio a una malattia un medico potrebbe dire che la consocenza della malattia è sapere tutto a riguardo (casue, sintomi, cure, etc etc) quindi Conoscenza Teorica però un malato potrebbe dire che se non si prova il dolore e le sensazioni che porta (Conoscenza Emotiva) non si può dire di conoscerla completamente o addirittura di non conoscerla affatto; allora chi può avere più diritto di essere il divulgatore della conoscenza di quella malattia, “chi la prova?”, “Chi la studia?”. Ovviamente chi ha conoscenze sia teoriche che emotive (per me primarie per una buona conoscenza di tutto) danno una Conoscenza soddisfacente di quella malattia ma forse da sole non portano alla Conoscenza Assoluta dell’argomento. Parleremo anche della Conoscenza Istintiva che è un tema più delicato e profondo. Cosi come da una parte un “esperto di pesca” che però non ha mai pescato e dall’altra un pescatore, chi può avere piu diritto di essere il divulgatore della conoscienza della pesca? Chi ha una conoscenza piu importante e indespensabile a trattare l’argomento? Anche qua sono 2 conoscenze primarie (chi l’ha studiata e chi l’ha provata) che si completano garantendo una conoscenza soddisfacente a chi le possiede entrambi ma sempre non assoluta. Ci sono quindi “TEOLOGI ATEI”, possiamo quindi dire che hanno una conoscenza SODDISFACENTE sulla religione avendo solo una conoscenza primaria ovvero la TEORICA?”. Ci sono esperti bellici che non hanno mai combattuto come soldatii; possiamo dire che hanno una “Conoscenza soddisfacente” sulla guerra da poterne parlarne come conoscitori del tema? E così via. Un’altro esempio può essere un geografo e un viaggiatore, può esserci un geografo che ha studiato la geografia del mondo ma ha viaggiato poco mentre il viaggiatore non ha studiato ma lo ha vissuto viaggiando per moltissime volte. Chi può arricchirci di più  se ci espone il suo racconto? Hanno comunque due conoscenze primarie, quindi sono ancora una volta conoscenze complementari? Anche qua è banale la risposta nel dire che il geografo viaggiatore sarebbe una figura completa perchè noi dobbiamo analizzare tutte le casistiche per conoscere l’impatto della sua conoscenza e il grado di trasmessione di un individuo avendo diverse conoscenze e approci. La scienza della conoscenza studia anche questo.

Può sembrare tutto ovvio ma a volte ci sono persone che dicono di avere una buona conoscenza di un argomento avendo solo una delle due conoscenze primarie e pretendendo di poterne parlare e divulgare una conoscenza avendola solo provata o al contrario non studiata però vissuta.

Si evidenziano perciò differenze tra conoscenze Primarie (quante ce ne sono di conoscenze primarie?), conoscenza Soddisfacente (ma chi soddisfano?), conoscenza Teorica, conoscenza Emotiva e conoscenza Assoluta (esiste la conoscenza assoluta?).

it_ITItalian